Prestito con cambiale o prestiti finalizzati: cosa scegliere? Descrizione, caratteristiche, informazioni utili

Indice dei contenuti

Quando parliamo di prestiti entriamo in un mondo molto vasto e che non è sempre facile conoscere.

Abbiamo, infatti, varie tipologie di prestiti: ecco perché è importante conoscere tutte le varie possibilità, così da poter fare la scelta migliore in base alla propria situazione e anche in base a ciò che si vuole ottenere.

In questo articolo, come vedrete, cercheremo di focalizzarci su due specifiche tipologie di prestito, per metterne in evidenza limiti, caratteristiche e vantaggi.

Introduciamo due tipologie di prestito: di cosa parliamo?

Possiamo scegliere tra due tipologie di prestito che, spesso, sono scelte da chi decide di richiederne uno: parliamo del prestito con cambiale e del prestito finalizzato: sapete di cosa si tratta? Scopriamolo insieme!

Iniziamo con il dire che parliamo di due tipologie di prestito molto diversi tra loro: per questo ci teniamo a sottolineare quanto sia importante e necessario conoscerli a fondo,  per capire e dunque cogliere le differenze e, di conseguenza, fare una scelta in modo ottimale. Se, dunque, avete bisogno proprio di alcune informazioni a riguardo, siete sicuramente nel posto giusto.

Prestito con cambiale: di cosa si tratta?

Iniziamo a parlare della prima tipologia: prestiti con cambiale. Cosa sono?

Spesso sentiamo o abbiamo sentito parlare di prestiti con cambiale, ma questo non significa che sappiamo di cosa si tratti nell’atto pratico. Molte persone, infatti, non conoscono queste tipologie di prestito e non sanno da dove iniziare per richiederne uno.

I prestiti con cambiali sono prestiti che vengono concessi dalle finanziarie e dalle banche e che prevedono il pagamento di una rata mensile, ossia la cambiale. In questo caso, quindi, è proprio la cambiale a essere la garanzia del pagamento in quanto si tratta di bollettini di pagamento.

A questo punto potremmo chiederci: “perché richiedere questa tipologia e non quella tradizionale?”

La risposta a questa domanda risiede nella modalità con cui viene concesso il prestito tramite cambiale.

Il motivo per cui viene richiesto e scelto è dettato dal fatto che, di solito, questi prestiti non prevedono la valutazione economica e debitoria pregressa del richiedente che, invece, viene effettuata nel caso di prestiti tradizionali. In questo caso, quindi, anche i cattivi pagatori possono ottenere il prestito proprio perché ciò non sarà valutato in fase di richiesta.

Inoltre si tratta di prestiti non finalizzati in quanto non viene richiesta la finalità per cui è richiesto il prestito, appunto. Durante la richiesta, infatti, dovrete soltanto indicare la somma che vi serve e verrà calcolata la rata mensile da pagare tramite cambiale e con i tassi d’interesse.

Spesso la richiesta è elaborata piuttosto velocemente: quindi si potrà avere accesso alla somma concordata in modo rapido. Questo sicuramente è un ulteriore vantaggio e spesso è anche per questo che viene richiesta questa tipologia di prestito.

Prestito finalizzato: di cosa parliamo?

Passiamo ora alla seconda tipologia di prestito: il prestito finalizzato. Di cosa parliamo?

Il prestito finalizzato è un’altra tipologia di prestito che come suggerisce anche il nome, di solito, è finalizzato a qualcosa di molto preciso.

In questo caso, di solito, il prestito è finalizzato all’acquisto di un bene e spesso la finanziaria a cui ci si affida è proprio quella convenzionata. Inoltre la somma di denaro è erogata direttamente all’esercente del locale e, quindi, non a chi richiede il prestito.

Un esempio di prestito finalizzato è quello che di solito si effettua per acquistare un’auto. Se vi è capitato di trovarvi in questa situazione avrete avuto modo di notare che, effettivamente, la finanziaria scelta è quella che viene indicata dal concessionario così come i soldi non vengono dati direttamente a voi, ma al responsabile della concessionaria.

Cosa scegliere; una domanda con una risposta 

A questo punto, avendo preso in considerazione e visionato le caratteristiche di queste due tipologie di prestiti, potreste chiedervi: “cosa è bene scegliere?”

Sicuramente la risposta a questa domanda dipende da voi e dalla situazione di partenza per la richiesta del prestito.

Se, per esempio, avete bisogno di liquidità per poter investire la somma economica per qualcosa di personale, o dal punto di vista lavorativo, sicuramente potrebbe esservi maggiormente d’aiuto la richiesta del prestito personale.

E se avete avuto qualche difficoltà nel pagamento di un prestito precedente?

Molto vantaggioso potrebbe essere il prestito con cambiale.

Se invece dovete acquistare un bene e quindi la richiesta del prestito è finalizzata a uno scopo preciso, sicuramente il prestito finalizzato è ciò che fa per voi.

Cosa abbiamo capito da questo articolo: vediamolo insieme

Come abbiamo detto in questo articolo, sicuramente abbiamo la possibilità di poter scegliere tra due tipologie di prestiti: questa è una scelta, che come abbiamo visto, dipende sicuramente da diversi fattori e variabili che non possono essere lasciati in secondo piano.

Questo ci fa capire che tutto può essere utile e vantaggioso, ma per capire quanto questo possa essere fattibile occorre fare della precise valutazioni.