Prestiti con cambiali per i residenti all’estero: si può? Informazioni e migliori offerte

Indice dei contenuti

I prestiti, come la maggior parte di noi saprà, rappresentano sicuramente un tema alquanto discusso, in quanto spesso ci si trova nella situazione di doverli richiedere, proprio per sopperire a delle mancanze economiche e quindi per poter effettivamente risolvere qualche problema economico. 

Si può richiedere un prestito in Italia anche si è fuori nazione?

I prestiti sono un’opzione molto scelta, perché spesso capita di non riuscire ad acquistare ciò che si vorrebbe o a realizzare ciò che si è sempre voluto proprio per mancanza di soldi. Ad esempio quando bisogna acquistare una casa o un’auto, capita di richiedere il prestito così da non avere più difficoltà in tal senso e stare più tranquilli.

Una situazione in cui molti si trovano è rappresentata proprio dalla difficoltà economica quando non si è residenti in Italia.

Siete italiani che risiedono all’estero e avete bisogno di un prestito? O vi state domandando se, effettivamente, si possa richiedere un prestito in Italia anche se si è fuori nazione?

Sicuramente questo è possibile e un’opzione che potrete scegliere è  sicuramente quella del prestito con cambiali. Volete avere qualche informazione in più? Siete nel posto giusto perché in questo articolo parleremo proprio di questa tipologia di prestito per chi è residente fuori Italia. Continuate a leggere qui di seguito, quindi e sicuramente ne scoprirete delle belle.

Come richiedere un prestito all’estero

Una domanda che molti italiani all’estero si pongono è la seguente: “posso richiedere un prestito anche se ormai non sono più residente in Italia?”

La risposta è si, e infatti viene molto richiesto dagli italiani che, appunto, si trovano in difficoltà all’estero e che hanno bisogno di liquidità. Ad esempio, chi vive in Svizzera può effettivamente richiedere un prestito con cambiali presso la banca del Canton Ticino e infatti sono anche molte le offerte che vengono proposte.

Bisogna sapere che è possibile inoltrare la richiesta tramite il sito web e il form apposito oppure recandosi direttamente alla finanziaria. Questi prestiti possono essere erogati a lavoratori dipendenti, lavoratori pubblici o privati, ai lavoratori autonomi, ai liberi professionisti e anche ai pensionati.

Cosa occorre presentare? Sicuramente questa è una delle prime domande che vi state ponendo. Dovrete presentare la busta paga estera che quindi sarà utilizzata come garanzia per l’ottenimento del prestito stesso.

Ovviamente la scelta della finanziaria è molto personale e potrete valutare tutte le possibilità che avrete a vostra disposizione. Quello che però dovrete considerare è che, proprio per via della vostra situazione, è probabile che il prestito vi sia negato o magari c’è una  maggiore probabilità in tal senso, poiché non è detto che le finanziarie riescano a “fidarsi” di chi, effettivamente, vive all’estero.

Insomma, dovrete fare molta attenzione anche per questo motivo alla banca o alla finanziaria a cui vi rivolgerete.

Migliori offerte: ma quali sono?

A oggi sempre più finanziarie e banche decidono di proporre offerte pensate per chi, effettivamente, non risiede più in Italia. Ovviamente si tratta ancora di un numero piuttosto ridotto anche perché, come citato precedentemente, non tutte le finanziarie e le banche si fidano per via della situazione di residenza di chi richiede il prestito stesso.

Una buona banca che propone varie offerte per i residenti all’estero è il Gruppo Sella residenti all’estero. In questo caso, infatti,  sono proposte varie alternative in base alla vostra situazione e anche in base alla somma che verrà richiesta.

In base a quest’ultimo aspetto, infatti, verranno anche calibrati i tassi d’interesse.

Il Gruppo Sella è alquanto ottimale anche perché permette al debitore di avere un vero e proprio conto corrente che, quindi, potrà essere utilizzato e gestito direttamente e da cui si potrà anche attuare le transizioni e tenerle sotto controllo.

Se siete in Francia, invece, avrete possibilità di scegliere tra varie banche che propongono offerte pensate proprio per gli italiani residenti all’estero. Ad esempio la Banque Populaire Cote d’Azure è molto famosa ed è presente sul territorio del Principato di Monaco da circa un secolo.

Propone varie offerte pensate proprio per chi ha bisogno di una somma di denaro anche elevata e valgono sia per i residenti nel Principato ma anche per chi non è residente in quel territorio.

In questo caso, quindi, potrete scegliere cosa richiedere e soprattutto cosa volete ottenere in base alle vostre esigenze specifiche.

Riflessioni conclusive: che cosa abbiamo scoperto in questo articolo?

In questo articolo abbiamo fatto riferimento a una specifica difficoltà e ci siamo chiesti se effettivamente un residente fuori Nazione possa richiedere un prestito in Italia.

A tal domanda abbiamo risposto in modo affermativo e a tal proposito vi abbiamo anche presentato il nome di alcune banche che possono consentirvi tutto questo e le offerte proposte.

Insomma, oggi sapete che se siete residenti all’estero, ma volete richiedere un prestito, potete farlo, tenendo ovviamente conto di quanto esposto in questo articolo.