I prestiti con cambiali più convenienti online e non: migliori prodotti, offerte del 2022

Indice dei contenuti

Ad oggi è divenuto di utilizzo comune necessitare di un prestito per ottenere una specifica somma di denaro. Le motivazioni si riscontrano nelle più disparate e di certo, prima di poter avviare una qualsiasi domanda per il prestito, va sempre valutato in modo attento quali sono i pro e i contro di un’offerta di finanziamento.

Anche che si tratti di acquisto mirato, di un bene o servizio di cui si ha necessità, il denaro è finanziato tramite il prestito con cambiali. Anche perché risulta essere l’unica via d’uscita nel caso non si disponga di eccessive garanzie. 

Nella guida che segue, andiamo ad introdurre un argomento che può interessare tanti utenti. Oggi parliamo di tutti quelli che sono i prestiti con cambiali tra privati.
Quindi, andando nello specifico, si dovranno analizzare quelli via web.

Cambia qualcosa dai prestiti con le cambiali standard?

Di solito, ciò che cambia sono solamente i costi, che diventano assenti nelle spese invece necessarie tramite il prestito mediante finanziaria. Le modalità di erogazione sono sempre le medesime. Come lo stesso iter si avrà per quanto riguarda il pagamento delle rate mensili che, per l’appunto, prevede ogni volta la firma di cambiali.

Per l’online, il concetto è sempre lo stesso. Qui, le piattaforme specializzate nei prestiti con cambiali per privati vanno conosciute. Di solito ha molto successo proprio il “Social Lending”.
Anche se, a causa di questo, sono venuti fuori tanti siti truffaldini. Quindi, prima di rivolgervi a questi portali è sempre consigliabile in ambito di professionalità e trasparenza.

Nel momento in cui vi trovate su tale portale web specializzato in prestiti tra privati, si deve stabilire la somma erogabile e i corrispettivi interessi, quindi viene acquistato il numero di cambiali pari a quello che riguarda le rate mensili da versare per il rimborso.

La documentazione

Una volta che è stato trovato chi propone i migliori prestiti cambializzati alle migliori condizioni per quelle che sono le nostre possibilità, si deve mandare la documentazione necessaria per quanto riguarda la fase istruttoria, allegando la domanda on line oppure andando in sede se previsto.

Questa documentazione è quella che occorre per ogni tipo di domanda di finanziamento, ovvero:

  • Carta d’identità in corso di validità;
  • Codice Fiscale o Tessera Sanitaria;
  • Documento di reddito (busta paga per lavoratori dipendenti, Unico o 730 per lavoratori autonomi e liberi professionisti).

Rispetto a quanto concerne per la fase istruttoria standard, nei prestiti con cambiali non si deve guardare all’affidabilità creditizia, in quanto la cambiale stessa è il titolo che fa credito.
Ciò significa che tutela chi va ad erogare il capitale tramite la procedura semplificata di pignoramento dei beni da parte del debitore insolvente.
Si va a guardare a quella che è la sostenibilità del reddito per capire quanto può essere erogato e se ci sono altri prestiti in corso.

Molto spesso viene fatta richiesta anche di un garante terzo, soprattutto per disoccupati, lavoratori precari e cattivi pagatori.
Quindi diventa necessaria anche la documentazione di questo terzo soggetto.

Infine, viene anche richiesta la sottoscrizione di una polizza vita obbligatoria ad ulteriore garanzia, e che consente di avere un ulteriore onere a carico del richiedente.

Come funziona la cambiale?

La cambiale è quel titolo che deve essere controfirmata da tutte e due le parti in causa per essere ritenuta valida. Essa si compone da una serie di elementi imprescindibili, ovvero:

  • Importo;
  • Luogo e data di emissione;
  • Data di scadenza;
  • Dicitura (Tratta o Pagherò);
  • Domiciliazione;
  • Dati del debitore;
  • Firma del debitore.

Rispetto a quella che risulta essere la rata di ammortamento, la data di scadenza potrà anche essere anche posticipata nel caso vi sia difficoltà ad onorarla, ma occorre avere il consenso del creditore.

Vantaggi del prestito con cambiale

  • Si ha la possibilità di rinnovare le cambiali;
  • Si ha la possibilità di spostare la data di scadenza se prima è stato fatto accordo con il creditore;
  • Il finanziamento viene fatto anche a chi ha avuto disguidi finanziari;
  • Gli importi richiedibili sono anche elevati (mediamente fino a 50 mila euro):
  • La durata di rimborso è estesa fino a 10 anni.

Conclusioni

Dato che non ci sono tanti enti che vanno ad erogare cambiali online, tramite l’aiuto di strumenti utili sul web diventa possibile trovare ciò che si cerca.
Questo è possibile farlo anche senza muoverci da casa.

I vantaggi che riguardano un prestito via web sono davvero molteplici: oltre che ad essere più comodo poter eseguire tutti i passaggi formali tramite un pc o uno smartphone, questa tipologia di finanziamento risulta essere molto più veloce.

Sicuramente è più veloce rispetto ad un prestito che si va a richiedere in sede, e grazie anche a tutti i vari mezzi digitali hanno dei minori costi.
I vantaggi non sono affatto di poco conto considerando che può anche risultare laboriosa in alcune situazioni l’istruttoria.

Ma soprattutto è conveniente farlo online visti tutti quelli che sono gli alti costi previsti per un prestito cambializzato standard.