I prestiti con cambiale più facili da ottenere: tutti i tipi di finanziamento, le caratteristiche, i dettagli

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire quali sono i prestiti con cambiale più facili da ottenere, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo ogni dettagli utile su questi tipi di finanziamenti. Ma prima, scopriamo insieme cosa sono i prestiti cambializzati e quali sono le varie caratteristiche.

Prestiti con cambiale: cosa sono

I prestiti con cambiale sono dei tipi di finanziamento garantiti dal pagamento di questi titoli di credito. Le cambiali rappresenteranno le mensilità da pagare da parte del debitore alla banca che ha fatto il credito. Il prestito cambializzato è indirizzato a tutti coloro che solitamente non riescono ad ottenere un prestito tradizionale. Questo perché gli altri finanziamenti di solito necessitano di alcune garanzie da parte del beneficiario: un immobile, un certo reddito ed un merito creditizio esemplare. Nel prestito cambializzato, invece, a fare da garanzia saranno proprio le cambiali.

Quindi potranno accedere al prestito anche i protestati o i cattivi pagatori, ossia coloro che si sono mostrati insolventi di fronte ad alcuni pagamenti e sono stati oggetto di protesto da parte di un giudice. Di solito per questa categoria di persone, iscritte presso la Centrale di Rischi, non sarà possibile richiedere prestiti finché resteranno nell’elenco dei cattivi pagatori, fatta eccezione per i prestiti con cambiali.

Prestiti con cambiale: perché sono facili da ottenere

I prestiti con cambiale quindi si mostrano molto facili da ottenere, ma quali sono i motivi? Nei finanziamenti tradizionali, la banca o l’istituto che fa credito, tende ad effettuare un controllo molto approfondito della storia creditizia del richiedente. Infatti, una volta inviata la richiesta e aperta la fase istruttoria, la banca effettua delle valutazioni e delle verifiche per conoscere ogni dettaglio sull’ipotetico cliente.

Nel prestito con cambiale non avviene tutto questo. Non viene valutata la situazione debitoria del richiedente né si valuta la sua presenza nella lista dei cattivi pagatori. E questo fa sì che i prestiti con cambiale siano davvero molto facili da ottenere.

Le caratteristiche

Il prestito con cambiale è un tipo di finanziamento personale e non finalizzato. Questo significa che non bisogna specificare il modo in cui si utilizzerà l’importo oggetto del prestito. È una forma di credito molto simile al prestito fiduciario perché non sono previste delle garanzie materiali, come pegni o ipoteche, ma solo la documentazione utile per dimostrare alla banca di avere un reddito stabile per poter comparire l’importo prestato.

Per ottenere in modi più facili i prestiti con cambiale, si potrà anche richiedere prima un preventivo alla finanziaria a cui vogliamo rivolgerci. Basterà compilare un apposito modulo che si trova sui siti ufficiali delle banche. Poi potremo inviare la domanda alla società e saremo ricontattati con la valutazione della nostra proposta e verrà o accettata or rifiutata. Chiedere e ottenere i prestiti con cambiale online avrà dei tempi e dei modi più facili. Infatti non sarà prevista la commissione di istruttoria.

Con i prestiti cambializzati si possono richiedere degli importi che vanno dai 2.500 euro fino ai 30.000 euro. Ma in realtà le disponibilità dipendono da ogni singola finanziaria a cui ci rivolgiamo, infatti potremo trovare delle soglie diverse. Per quanto riguarda il piano di ammortamento, i prestiti potranno essere rimborsati per un periodo che va da 1 anno a 10 anni.

Cosa sono le cambiali

La cambiale è un titolo di credito che consente alla banca o alla finanziaria di avere delle garanzie più facili per ottenere un rimborso dei prestiti con cambiale qualora le rate non venissero pagate.

La cambiale è un vero e proprio titolo esecutivo e quindi, in caso di insolvenza, il creditore potrà avere dal debitore l’esecuzione immediata dei suoi beni tramite pignoramento. In caso di mancato pagamento, infatti, la finanziaria potrà recarsi presso un notaio presentando la cambiale e si avvia il pignoramento.

La cambiale può essere in forma di pagherò o di tratta. Nel primo caso il debitore emette la cambiale promettendo di pagare la rata, nel secondo caso la banca dà ordine al debitore di pagare un terzo soggetto e di dare una somma stabilita.

Esempio pratico

Per capire al meglio come ottenere i prestiti con cambiale più facili da avere, bisogna valutare degli esempi pratici.

Se un richiedente desidera ottenere un importo pari a 5.000 euro e questo gli viene accettato dalla banca, avrà un TAN fisso da 14,63 euro con delle rate da 200 euro per un totale di 30 mensilità.

I tassi di interesse dei prestiti con cambiale sono più alti degli altri crediti ma sempre al di sotto della soglia di usura.

Requisiti per ottenere i prestiti con cambiale

Il prestito con cambiale è tra i crediti più facili da ottenere per le motivazioni che vi abbiamo già espresso sopra. Ma quali sono i requisiti che deve avere il richiedente per vedersi accettare il finanziamento?

Prima di tutto il richiedente dovrà avere un’età compresa tra i 18 anni e i 70 anni. Nel secondo caso, alcuni prestiti saranno concessi anche a chi ha massimo 80 anni ma dovranno averli al termine del piano di ammortamento.

I requisiti per ottenere il prestito cambializzato riguardano poi il tipo di reddito. È quindi un credito aperto ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti a cui viene richiesta anche la sottoscrizione di una polizza assicurativa sulla vita. Poi possono accedervi i dipendenti che mettono come garanzia il TFR (Trattamento di Fine Rapporto), i pensionati che necessitano di un apposito certificato emesso dall’Ente pensionistico a cui sono iscritti.

Il grande vantaggio, che rende i prestiti con cambiale dei crediti facili da ottenere, è che si aprono anche ai giovani neoassunti, ai disoccupati e ai lavoratori occasionali. Infatti anche coloro che non hanno una busta paga potranno facilmente accedere a questa tipologia di prestito. Senza un reddito dimostrabile si potrà comunque ottenere un finanziamento con l’uso delle cambiali. Tuttavia bisogna avere un immobile di proprietà o, in mancanza di questo elemento, la firma di un garante che, in qualità di fideiussore, garantisca di poter coprire il debito in caso di insolvenza da parte del beneficiario. 

Ora che conosci tutti i prestiti con cambiale più facili da ottenere, potrai studiare la tua situazione con un consulente e scegliere la soluzione migliore.